AZIENDE: CORRETTO INVESTIRE IN PUBBLICITA’ SU FACEBOOK?

E’ corretto investire tempo, capitali e risorse in pubblicità su Facebook? Per anni il social network più conosciuto (e potente) al mondo è stato snobbato dalle aziende (e per certi versi lo è, incredibilmente, ancora oggi…), salvo poi diventare “necessario” negli ultimi due anni.

Cosa è cambiato? Sono cambiate le strategie di marketing delle aziende che hanno, un po tardivamente, capito che gli utenti passano ormai giornate intere su Facebook tra giochi di ruolo, link curiosi ed amicizie reali quanto virtuali. E’ cambiato il mondo di approcciarsi al cliente finale: prima l’utente visitava il sito dell’azienda, ora l’azienda porta le proprie offerte direttamente all’utente finale (o meglio dire “potenziale utente finale”).

Ma la pubblicità su Facebook serve? Ha impatto sul proprio bussiness?La risposta è: si, ma non sempre allo stesso modo.

Prendiamo come esempio il settore delle automobili. Le Case investono in pubblicità aumentando il numero dei propri “fans” per una questione di status piuttosto che commerciale. In poche parole una Casa molto conosciuta su Facebook, con un gran numero di fans è più “potente” (nell’immaginario del popolo di Facebook) rispetto ad una con un minor numero. In questo caso la Casa ne guadagna in immagine e si crea un “canale” mediatico grazie al quale far conoscere i modelli esistenti, nuovi arrivi e risultati sportivi.

Ora prendiamo il caso invece degli e-commerce (i negozi che vendono grazie ad internet). Per gli e-commerce è “imperativo” investire in pubblicità. Ampliare il numero di potenziali clienti amplia le vendite “reali” con una % di circa il 3% (10% in caso di clienti fortemente targetizzati). Sicuramente per tutti gli e-commerce Facebook è di vitale importanza ed ogni euro speso in pubblicità è un euro guadagnato.

Come ultimo caso prendiamo in considerazione le pagine personali, ovvero le fanpage dedicate agli sportivi. Molti professionisti dello sport investono in pubblicità su Facebook per farsi conoscere (in particolar modo se praticano sport minori o poco conosciuti). In questo caso la pubblicità guadagnata serve a rafforzare il rapporto tra lo sportivo ed i suoi sponsor oltre che a creare un filo diretto con i propri fans. Serve anche a cercare nuovi sponsor (anche se in questo caso la tematica è più complessa, vi spiego: se cercate uno sponsor con una fanpage da 130.000 fans e voi avete una pagina con 500 fans non vi sarà alcun interesse a sponsorizzarvi se cercate di far “colpo” attraverso una fanpage curata e neppure sarà conveniente a livello economico investire per arrivare ad una fanpage da 140.000 fans! Andreste quasi certamente in perdita).

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...